Stampa

NONA EDIZIONE DELLA FIERA DEL FUMETTO DI LUGANO (20-21-22 settembre 2019)

La nona edizione della Fiera del Fumetto si appresta ad animare il Palazzo dei Congressi di Lugano con i suoi fumetti, supereroi, giochi, tornei, videogames, esposizioni e workshops. Tra i banchi degli espositori provenienti dalla Svizzera e dall’Italia, si potranno scoprire le ultime novità del panorama fumettistico, tavole originali ed albi storici molto rari ma anche gadgets e fumetti a prezzi moderati che faranno la gioia di ragazzi e bambini, ormai abituati a gironzolare liberamente tra i banchi della fiera alla ricerca dei loro eroi preferiti.

Quest’anno il tradizionale albo pubblicato appositamente per la Fiera di Lugano e offerto a tutti gli adulti paganti il biglietto d’entrata, è dedicato a un tema di cui, non a caso, si parla poco, ossia agli errori nel mondo del fumetto. Come spiega Mario Gomboli, direttore di Astorina: “Oggi, ogni episodio di Diabolik, prima di arrivare in edicola, viene rivisto e corretto da – minimo – quattro esperti di sceneggiature e disegni. Ma agli esordi così non era perché “fare fumetti”, negli anni sessanta, era più passione che professione.

Così capitava si commettessero errori anche grossolani che venivano corretti all’ultima ora, intervenendo direttamente sugli originali o sulle pellicole (niente computer, all’epoca!), e di cui pertanto non esiste traccia tangibile... se non nei ricordi di chi allora lavorava in redazione.(…) A tale proposito, ricordo una vignetta in cui Diabolik scaricava un cadavere nel cofano della sua Jaguar E-type (in realtà occupato dall’enorme sei cilindri), immagine passata attraverso i controlli di Luciana Giussani, convinta che anche in quel bolide il motore fosse allocato dietro, come nella sua Volkswagen!” Naturalmente è fisiologico e quindi impossibile non incappare in qualche svista, difetto o sbaglio quando ci si ritrova a disegnare e comporre un albo di 300 vignette.

Siamo quindi molto grati alle case editrici Astorina e Bonelli per aver accettato di mostrare al pubblico di Lugano alcune défaillances in disegni di Tex, Martin Mystère, Zagor, Dylan Dog e Diabolik. Una ragione in più per apprezzare il lungo e complesso lavoro che sta dietro alla creazione di un fumetto, come spiegheranno, tra una battuta e l’altra, gli esperti dei vari workshop che animeranno i tre giorni di fiera. Ospiti della nona edizione alcuni protagonisti che hanno fatto la storia del fumetto come Alfredo Castelli (Martin Mystère), Mario Gomboli (Diabolik), Tanino Liberatore (Ranxerox), Silver (Lupo Alberto), Giorgio Cavazzano (Topolino) e, special guest di quest’anno, Milo Manara, conosciuto nel mondo intero per il fascino sensuale delle sue tavole. Un gruppo di maestri storici lieti di ritrovarsi tra di loro e di incontrare il pubblico familiare di Lugano attraverso sessioni di firme e conferenze in cui avranno modo di rivelare la loro verve dialettica, raccontando aneddoti della loro lunga carriera fumettistica. Tra gli ospiti presenti in fiera citiamo, dalla Svizzera romanda, Nicolas Sjöstedt, talentuoso disegnatore satirico e Carine, disegnatrice di fantastici libri per l’infanzia, mentre dalla vicina Italia, sarà ospite della
nona edizione anche Franco Matticchio, creatore di Mr. Jones: il famoso gatto bendato protagonista di diverse storie pubblicate su Linus negli anni 1980 e Maurizio Dotti,
disegnatore di Dampyr, Tex Willer, oltre che illustratore di libri per ragazzi.

Grazie alla collaborazione con Stefano Bidetti, ampio spazio anche a diversi artisti zagoriani come Moreno Burattini, Alessandro Piccinelli, Giuliano Piccininno e Marcello Mangiantini. Largo poi ai giovani con la 23enne salernitana Giulia Spagnulo, in arte Zuzu, autrice irriverente di “Cheese”, graphic-novel d’esordio che parla di adolescenza, senso di onnipotenza e fallimento, abbuffate e digiuni con allusione ai disturbi alimentari di cui ha sofferto l’autrice e di cui purtroppo tanti giovani sono vittime. Temi che Zuzu, affiancata da una psicoterapeuta, affronterà in una conferenza aperta al pubblico. Durante la manifestazione verranno presentati in anteprima un libro di Gianni Bellini sulle
figurine Panini e l’ultima opera di Don Alemanno. Fuori dal Palazzo dei Congressi, in Piazza Indipendenza, è allestita un’esposizione di copertine di Zagor, in formato gigante, mentre presso il mercato Resega di Canobbio, dall’inizio di settembre fino al 22, si terrà una mostra su Diabolik: Storia di una Storia. Per i ragazzi e per gli adulti che hanno voglia di tornare un po’ bambini ci sarà la possibilità di partecipare al Gran Premio Ford Emil Frey, circuito automobilistico tutto slot-car, anziché premendo sul pulsante, pedalando su apposite biciclette. Fatica e divertimento assicurato! Spazio poi al VI Trofeo scacchistico Juniores, a tornei di videogames con Ticino Gaming e all’associazione Giochintavola. Come sempre il venerdì, primo giorno di fiera, accoglierà gli studenti delle Scuole Medie e Superiori del Canton Ticino, grazie all’organizzazione di Roberto
Marchesi, con workshop mirati a far conoscere i segreti della creazione di un fumetto e ad instillare nei giovanissimi la passione per questa arte tutt’altro che minore.

 www.fieradelfumettolugano.ch

Cartella Stampa Pdf : Download