Via Nassa

E’ la via pedonale più elegante della città. E’ parallela al lungolago e collega piazza della Riforma con piazza Bernardino Luini e la chiesa Santa Maria degli Angioli. Il nome deriva dal noto strumento utilizzato per la pesca “nassa”. La caratteristica principale di Via Nassa sono i portici, che conferiscono alla città un aspetto tipicamente italiano. In passato i portici davano riparo alle barche da pesca, servivano ai pescatori per stendere le reti e agli artigiani per effettuare i loro lavori. Ogni portico riceveva un nome secondo l’uso a cui era destinato.